Blog

Feb 10
female_shop_assistant_standing_in_front_of_designer_handbags_on_shelf_display_in_glamorous_boutique_7058

Buone abitudini nei negozi – settore Retail

Recentemente la nostra azienda è stata impegnata in un progetto di Coaching e formazione per un’organizzazione nel settore retail.
Questo ci ha fatto ancora una volta riflettere sull’importanza dell’attenzione costante che un’azienda deve avere verso le persone nei negozi, che sono centrali per il successo dell’azienda ed il fatturato, e che sono però lontane dalle logiche strategiche della casa madre. Questo porta spesso a diminuzione della motivazione e perdita del “significato” dell’azienda stessa, con ripercussioni sui risultati di breve e lungo termine.
Sappiamo dalle ricerche sulla motivazione e dalla nostra esperienza che riusciamo a mantenere ed aumentare la motivazione se:

  • abbiamo il controllo e l’autonomia di decidere come arrivare ad un determinato risultato;
  • riceviamo un riconoscimento come persone e professionisti per un lavoro ben fatto;
  • siamo molto competenti nel nostro settore;
  • gli obiettivi sono chiari.

Una buona abitudine, dunque, per mantenere alta la motivazione e la performance delle persone nei negozi potrebbe essere la seguente:

  • sviluppare un manuale di “comportamenti eccellenti” testati per il negozio. Dare delle linee guida, precisando i risultati che si vogliono ottenere e legandoli all’immagine che deve avere il negozio e alle emozioni che dovrebbe provare il cliente, dando però la libertà di azione alla persona.
  • Verificare costantemente se questi risultati sono raggiunti e premiare le persone che hanno dimostrato proattività oltre alla semplice “descrizione dell’articolo”;
  • allenare le persone che hanno delle carenze, invece di “bollarle” come meno capaci. Dare istruzioni e allo stesso tempo prendersi del tempo per discutere con loro come affronteranno le varie sfide in negozio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *