Blog

Ago 24
mountain, challenge, goal, determination, persistence

Vincere la montagna

Qualsiasi obiettivo o cambiamento significativo nella nostra vita è complesso e lungo. Richiede pianificazione, strategie, resilienza mentale e un po’ di coraggio.
Molte persone non raggiungono i propri obiettivi perché semplicemente non sono preparate: l’obiettivo è una montagna invalicabile che diventa un frustrante ostacolo che non riusciamo a superare.
Gli sportivi, gli artisti, i cantanti, quando si esibiscono, mostrano competenze che sembrano fuori dalla normalità: sembrano talenti innati inarrivabili. In realtà, c’è un trucco: e il trucco si chiama preparazione.
Questi individui passano il 99% del loro tempo ad allenarsi e solo l’1% del tempo ad esibirsi. Pensa adesso alla tua esperienza ad esempio in azienda: quanto sei stato allenato per diventare venditore e quanto ti alleni ancora oggi nel tuo settore? Le percentuali sono probabilmente il contrario: ti “esibisci” il 99% del tempo e ogni tanto ti formi, ti aggiorni, ti prepari. Molti venditori non riescono a portare a casa il risultato che vogliono perché si “allenano con il cliente”, vale a dire che non arrivano preparati all’appuntamento e lo gestiscono “per esperienza” o “di intuito”. Pensa cosa succederebbe se un atleta facesse la stessa cosa: non si allena mai e poi continua a gareggiare. Non andrebbe da nessuna parte.
Questa modalità di affrontare obiettivi difficili è una quasi garanzia di fallimento. L’obiettivo oltretutto, in questo modo, alimenterà paure irrazionali, perché siamo poi consci che la difficoltà a raggiungerlo è molto grande.

Se il tuo obiettivo è una montagna, quindi, devi allenarti sulla montagna.
Devi fare esperienza, ripetere le azioni critiche creando routine eccellenti, proprio come un pianista che si prepara per il concerto.

Per allenarti sulla montagna:

1. Fai subito esperienza delle competenze fondamentali che devi avere per raggiungere il tuo obiettivo. Se devi sapere parlare in pubblico, preparati ed allenati fino a quando non sarai un grande oratore. Definisci con cura quelle competenze e concentrati perlopiù su quelle fondamentali, perché non avrai il tempo e le risorse per allenarle tutte.
2. Costruisci routine eccellenti. Chiediti quali sono le tre abitudini fondamentali che ti renderebbero un campione nella tua area. Ricorda che le abitudini sono routine mentali che ci servono per completare attività complesse in modo naturale: una volta allenate, quindi, ti ritroverai come quei campioni che fanno sembrare gesti atletici estremamente complessi, qualcosa di molto facile e fluido.
3. Cerca il feedback. Noi odiamo le critiche. Spesso le consideriamo offese personali e comunque urtano la nostra autostima. Un buon feedback però è fondamentale, altrimenti rischi di allenare le routine sbagliate. Fatti dare dei feedback da persone esperte in quell’area, perché tu possa crescere ancora.
4. Spingi sempre in alto l’asticella. Non serve fare salti impossibili – definisci però dei micro-miglioramenti costanti alle tue competenze, in modo da diventare estremamente bravo e competente in quell’area. Chiediti: “quale comportamento devo migliorare per avere grandi benefici rispetto al mio obiettivo?

Queste strategie ti permetteranno di affrontare l’obiettivo con molta più fiducia in te stesso. I problemi saranno molto più piccoli di quanto ti sembravano quando non eri preparato e sarai abituato a rispondere, con naturalezza, in modo efficace alle sfide del mondo.
Per vincere la montagna, devi allenarti sulla montagna.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *