Blog

Giu 16
planning, plan, schedule, agenda, organize

La pianificazione al contrario

Uno strumento molto utile per rendere più efficaci e precise le pianificazioni in azienda è la pianificazione al contrario.
Nella pianificazione al contrario non si parte dal punto iniziale, ma dal risultato finale, dalla data di scadenza in cui si vuole completare il piano e dal risultato che vogliamo ottenere. In questo modo siamo costretti a calcolare bene le tempistiche.
Novaxia, scuola di coaching a Milano, ti fornisce alcuni consigli da seguire per realizzare una perfetta pianificazione al contrario:
Definisci la data di scadenza e il risultato finale che vuoi ottenere. Sii preciso e specifico: sono necessari dei dati e un risultato misurabile, come la quantità di una vendita, oppure un tipo di prodotto/processo completato con risultati tangibili.
• Chiediti quali azioni devi completare quindici giorni prima, per potere arrivare a quel risultato. Quali azioni devono essere pronte, quali persone devono essere contattate, quali problemi risolti?
Continua a ritroso, di quindici giorni (o un mese, o una settimana) alla volta, fino a quando non arrivi al punto iniziale. Se ti accorgi che le tempistiche che hai definito non funzionano, devi concentrarti più attentamente su ogni fase per comprendere quale può essere modificata realisticamente. È importante essere realistici quando si misurano le scadenze: nel dubbio, meglio essere pessimisti, perché possono sempre capitare degli imprevisti.
• Concentrati sulle fasi intermedie del processo e chiediti se ogni fase è possibile con le risorse che hai pianificato o se serve altro. In questo modo il tuo progetto non correrà il rischio di essere bloccato per mancanza di risorse o una cattiva pianificazione.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *