Blog

Giu 13
Woman fencing

L’arte del focus sui fondamentali

Nel kendo, l’arte marziale con la spada, esistono solo 8 colpi fondamentali. Tutta l’arte millenaria del kendo si concentra su 8 colpi.
Ogni professione, ogni risultato, ha i suoi fondamentali – le attività, le decisioni, le azioni, le abitudini che danno i risultati migliori, che portano a prestazioni straordinarie.
I fondamentali sono le attività che dobbiamo portare all’eccellenza perché costituiscono la base del nostro business. Sono i prodotti, i servizi, i valori aggiunti, le attività che ci distinguono, che ci rendono unici e che non possono non essere curati a causa delle urgenze e delle abitudini consolidate dell’azienda.
Pensa a Nokia: i loro fondamentali erano la produzione di telefoni cellulari semplici, per tutti. Poi il mondo è cambiato e loro non hanno dato sufficiente cura all’evoluzione dei loro fondamentali. Il risultato lo conosci: sono stati comprati da Microsoft ad un decimo del loro valore.
La complessità di un’azienda o un’attività ci porta spesso a dimenticare i fondamentali – siamo distratti da mille soluzioni, tante novità, grandi cambiamenti nel mondo che non ci accorgiamo che stiamo trascurando i fondamentali, quelli che ci danno molti più vantaggi.

È facile perdere di vista le azioni fondamentali quando ad esempio ci vengono offerte sempre nuove mirabolanti soluzioni per le nostre aziende. Questo ci porta a distrarci e ad aggiungere attività che magari non ci servono.
Allo stesso modo, prodotti o servizi che ci danno poco ritorno e molta complessità ci distraggono dalle attività che invece porterebbero grande valore in azienda.
Così le giornate si riempiono, noi siamo estremamente impegnati ma sembra quasi ce non ci stiamo muovendo. Riempire le giornate è facile: riempire le giornate con attività di altissimo valore è molto più difficile perché occorre sempre un’attenzione ai fondamentali.

Ecco un esercizio che può portarti a risultati molto superiori, aumentando la produttività delle tue giornate:

• Definisci i tuoi fondamentali. Quali sono le attività fondamentali nella vendita, ad esempio? E nello sviluppo del business? A quanto corrispondono queste attività, in percentuale, rispetto alle attività che porti a termine nella giornata? Aumenta tale percentuale, magari delegando o eliminando attività di basso valore.
• Definisci le routine che si basano sui fondamentali. Le routine moltiplicano i vantaggi. I fondamentali devono essere allenati e perfezionati. Se la tua azienda produce video, la cura dei fondamentali nella qualità e nei prodotti video deve essere costante – non farti prendere dalle urgenze, per poi ritrovarti con prodotti che molti altri concorrenti vendono, magari a prezzi inferiori. Lavora sui fondamentali, come fa un’atleta, per essere sempre eccellente, dove serve. In cosa devi essere veramente eccellente e in cosa invece basta essere “buono” o “sufficiente?” ricordati che non puoi essere eccellente in tutto, come un’atleta o un’artista. Bisogna scegliere.
• Fai evolvere i fondamentali. I fondamentali devono evolvere nel tempo. Non essere la nuova Nokia o il nuovo Blockbuster, che avevano prodotti fantastici, fino a quando il mondo è cambiato. Presta attenzione ai tuoi fondamentali e falli evolvere con il mercato – questo ti premierà sempre nel breve e nel lungo termine.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *