Blog

Set 10
reality, view, perspective, false, belief, smartphone

La visione della realtà – Il Coaching GROW Model

Il secondo quadrante del modello GROW di John Withmore è l’analisi della realtà.
Noi spesso siamo concentrati sul passato o sul futuro, dando poca considerazione al presente che invece è l’unico momento che possiamo veramente influenzare.
Prima di partire per qualsiasi obiettivo analizzare con cura il presente ci aiuta a partire con solide basi ed evitare presupposti errati.
La realtà ci aiuta a definire con cura l’entità della sfida e delle nostre potenzialità. Il problema è che spesso noi interpretiamo la realtà, invece di analizzarla senza giudizio.
Ecco un esempio di una persona che mi descriveva i suoi piani per aprire un ristorante:

“Voglio aprire un ristorante bar stile americano; io sono appassionato dell’America e anche molti italiani, conosco un sacco di amici che vogliono andare negli Stati Uniti e che quando tornano parlano della cucina e dei locali strani che hanno visitato. Nella mia zona ci sono pochissimi ristoranti, per andare al più vicino devi prendere la macchina e fare diversi chilometri; ci sono diversi paesini intorno, per cui potrei servire migliaia di persone. Ho chiesto in giro, descrivendo quello che voglio aprire e tutti mi hanno detto che verrebbero sicuramente in un posto così, che è molto originale. L’unico posto simile è in un’altra città a circa 40 chilometri da qui, per cui nessuno vuole andarci. Sono sicuro che sarà un successo.”

Un anno e mezzo dopo, il ristorante era chiuso. Il problema dell’analisi di questo ragazzo è che è completamente soggettiva, anche se mascherata da ricerca di mercato fatta in casa. Guardando il linguaggio utilizzato, possiamo subito vedere quando non rispecchi la realtà o, in ogni caso, debba essere verificato quello che la persona sta dicendo:
“Molti italiani sono appassionati dell’America”
– Quanti italiani sono appassionati?
– Cosa vuol dire essere “appassionato?”
– Che comportamenti ha chi è “appassionato” dell’America”?
– Chi è appassionato dell’America si reca regolarmente a mangiare in un ristorante con cucina americana? (Uno dei presupposti di base dell’imprenditore).
“conosco un sacco di amici che vogliono andare negli Stati Uniti e che quando tornano parlano della cucina e dei locali strani che hanno visitato”
– Quanti amici conosci che vogliono andare negli Stati Uniti?
– Chi vuole andare negli Stati Uniti si reca periodicamente ad un ristorante con cucina americana in Italia?
“Nella mia zona ci sono pochissimi ristoranti”: presupposto: se ci sono pochi ristoranti, significa che il mio non avrà praticamente concorrenza.
– Che non ci siano ristorante può anche significare che la zona non li può supportare?
– Cos’altro può significare il fatto che non ci siano ristoranti?
– Quanti hanno provato ad aprire un ristorante in quella zona?
– In quale zona ci sono più ristoranti e tali ristoranti sono comunque pieni?
“Ho chiesto in giro, descrivendo quello che voglio aprire e tutti mi hanno detto che verrebbero sicuramente in un posto così, che è molto originale.”
– A quante persone hai chiesto? E’ un campione sufficiente?
– Come hai descritto il tuo locale? Sei stato oggettivo, elencando anche i punti negativi, come ad esempio il fatto che il menù sarà limitato e poco salutare?
– Quante persone ti darebbero 25 euro adesso, per essere i primi a mangiare nel tuo ristorante quando è aperto?

Nell’analisi della realtà dunque, è importante essere precisi, affidarsi a dati e riscontri oggettivi per non basare un nostro obiettivo su presupposti errati.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *