Blog

Ott 12

Devi essere pronto, prima di tutto, nella tua mente

Molti di noi commettono l’errore di non partire con un cambiamento o un progetto importante fino a quando non sono “pronti”. In realtà, questo dovrebbe essere il giusto punto di partenza, ma spesso la definizione di “pronto” non è corretta. Quando diciamo “devo essere pronto” guardiamo solo all’esterno di noi e ci aspettiamo di avere tutte le risorse disponibili per completare il nostro obiettivo, oppure quantomeno una partenza senza alcun rischio. Questo atteggiamento purtroppo ferma moltissimi di noi perché il mondo non ci darà mai tutte le risorse di cui pensiamo di avere bisogno e non sarà mai a rischio zero. Chi aprirà più un’attività, lascerà il lavoro per diventare libero professionista, partirà per un viaggio avventuroso? Questo però non vuol dire essere pronti, vuol dire essere “perfettamente completi” il che semplicemente non è possibile.
La “prontezza” è soprattutto una questione mentale: devi essere pronto mentalmente per partire, non certo fisicamente.
Ovviamente dobbiamo avere alcune risorse fondamentali, ma è il viaggio che ci procura quelle che ci mancano. Il fatto di non avere tutti i soldi per aprire subito, ad esempio, un ristorante, o un’altra attività, per molti imprenditori è stata una fortuna, perché hanno dovuto scegliere una soluzione più lunga e graduale, il che ha permesso loro di imparare molto dal settore, prima di avere finalmente il denaro a disposizione. A quel punto però avevano un’esperienza molto più grande e quindi una probabilità di successo molto più elevata di chi, senza esperienza, ha tutti i soldi e inaugura il suo nuovo ristorante dopo pochi giorni.
Per essere pronto mentalmente:

Chiediti se il cambiamento o l’obiettivo che vuoi intraprendere è veramente quello che vuoi o se è una “reazione” a qualcosa nella tua vita: vuoi veramente cambiare lavoro, o non sopporti solo il tuo capo? Vuoi veramente andare all’estero a vivere, o non sopporti la tua città? Assicurati di essere estremamente motivato a partire, perché il viaggio sarà lungo e complicato.
• Se il tuo obiettivo non è abbastanza motivante, aggiustalo. Il tuo obiettivo era quello di cambiare semplicemente azienda, quando invece il tuo vero obiettivo sarebbe quello di diventare brand manager? Definisci i passaggi che ti servono per arrivare a questo obiettivo, molto più motivante e cambia la tua direzione: sarai molto più “pronto” mentalmente quando hai davanti a te un obiettivo per te veramente significativo.
• Pensa a cosa significa essere “pronto” per i prossimi 30, 40, 60 giorni. Quali risorse minime devi avere? Quali azioni devi fare? Quali attività puoi completare subito?
• Una volta che questo piccolo pezzo del tuo obiettivo può essere raggiunto, sei pronto. Dichiaralo nella tua mente, senza pensare ancora a cosa verrà dopo.
• Parti. Non aspettare una data particolare, come il 1° gennaio o il tuo 40° compleanno. Semplicemente dichiara “sono pronto!” e prendi la decisione che cambierà tutto.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *