Blog

Set 17
alexander-the-great-855716_1280

La strategia dell’ultima possibilità

Si narra che Alessandro Magno nella sua lunga campagna per conquistare buona parte del mondo conosciuto, abbia ordinato ai suoi uomini di bruciare le navi. Si trovavano infatti davanti l’esercito dei Persiani, molti più numerosi di loro, e Alessandro Magno sapeva che quelle navi avrebbero potuto portare alla rovina. I suoi uomini infatti sarebbero potuti tornare indietro in qualsiasi momento, diminuendo così l’impeto del loro attacco. Bruciando le navi, tolse a tutti la possibilità di arrendersi: l’unica possibilità che avevano era quella di mettercela tutta.
A volte questa strategia ci può essere molto utile. Noi infatti spesso viviamo come se avessimo mille anni davanti; rimandiamo continuamente progetti importanti, aspettiamo di essere “pronti” per partire, aspettiamo una vita per fare un cambiamento che ci porterebbe grandi vantaggi.
Questo perché ci immaginiamo di avere sempre un’altra possibilità.
Se hai dei progetti o degli obiettivi, oppure un grande cambiamento che vuoi fare ma che continui a rimandare, questa strategia mentale ti potrebbe aiutare.
• Definisci un passo importante che ti farebbe arrivare vicino al tuo obiettivo. Non deve essere per forza un passo enorme, però neanche troppo semplice: deve impegnarti a fondo.
• Metti una scadenza che non puoi evitare, altrimenti perderesti molto (soldi, tempo, reputazione). Ad esempio, se vuoi da tempo sviluppare un nuovo prodotto a cui però non dedichi mai abbastanza tempo, comincia ad offrirlo ai tuoi clienti attuali, annunciando che lancerai un prototipo entro una data specifica. A quel punto non puoi più tornare indietro: hai bruciato le tue navi.
• Pianifica quell’attività come se fosse urgente: ricordati di metterla sempre nella tua agenda, settimana dopo settimana e trattala come tutti gli altri appuntamenti che hai. Questa volta non puoi è più dire “lo faccio dopo” perché hai una scadenza da rispettare.

Questa è un’ottima strategia per chi continua a procrastinare perché crede che non sia il momento giusto. Il momento giusto non ci sarà mai e quindi continuerai a rimandare all’infinito un progetto importante.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *