Blog

Mag 05

Dalla Visione ai KPI – IL Cirque du Soleil

La Visione è l’elemento più importante di qualsiasi impresa, progetto, obiettivo.  La Visione non è un grande obiettivo: è una direzione da seguire, è come vogliamo essere in futuro, cosa vogliamo costruire nel futuro, come vogliamo fare la differenza. Chi vogliamo essere come persone e organizzazioni. Sapere tradurre la Visione in obiettivi e KPI è un’arte, che però trasforma aziende in icone, come Nespresso, IKEA, Grom, Nike, Tesla.

Cirque du Soleil è un grande esempio di traduzione della Visione in processi. Oggi un circo medio per quattro persone – due adulti e due bambini – chiede 30 euro per l’entrata. Con Cirque du Soleil, devi pagarne 200. Non ci sono sconti per bambini, non ci sono riduzioni.

Perché Cirque du Soleil non è un semplice circo, ha una Visione completamente diversa: vuole essere un palco dove spettacoli unici solleticano l’immaginazione del pubblico.

Così un piccolo circo ci provincia è diventato uno dei brand più famosi al mondo, con centinaia di spettacoli ogni anno in 5 continenti e più di un miliardo di Euro di fatturato.

Per trasformare la Visione in KPI prima di tutto dobbiamo seguire una direzione e non farci distrarre da obiettivi di breve termine. Le urgenze uccidono la Visione, che richiede decisioni anche di lungo termine.

Ecco alcune domande per il tuo prossimo progetto:

  • Qual è il futuro ideale che vuoi realizzare con questo progetto?

  • Come vuoi essere ala fine del progetto?

  • Che differenza vuoi avere fatto nel mondo?

  • Come vuoi essere unico?

  • Cosa sarebbe eccezionale vedere, una volta finito il progetto?

  • Chi vuoi essere nel futuro?

Una volta disegnata una Visione, possiamo partire con obiettivi di lungo, medio e breve termine e KPI che rispettano la Visione. Ecco perché non ci sono sconti al Cirque du Soleil: non vieni premiato se riduci il valore del brand.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *