Blog

Apr 24

3 regole per un’agenda di Peak Performance

L’agenda non è un semplice strumento dove inseriamo gli appuntamenti giornalieri. L’agenda è l’espressione delle nostre routine e quindi anche delle nostre abitudini. Se in agenda inseriamo attività di alto valore, quelle attività saranno moltiplicate, moltiplicando anche il vantaggio. Ma e’agenda è un insieme di emergenze, attività di basso valore, obiettivi poco importanti e azioni poco efficaci, l’agenda diventerà una grande perdita di tempo, un peso e una corsa.

Per questo è importante tenere a mente tre regole nella gestione del tempo e dell’agenda:

  1. Non è detto che quello che hai fatto settimana scorsa debba essere fatto anche questa settimana. Non dare per scontate le attività che hai in calendario: chiediti sempre qual è l’obiettivo della settimana e come puoi raggiungerlo al meglio.

  2. Se non è scritto in agenda, non esiste: soprattutto nelle riunioni aziendali, ma anche in progetti di business e di vita, le decisioni sono molte, ma le azioni si diradano. C’è un grande problema di execution nelle aziende, soprattutto quando si parla di Business Development o comunque di attività importanti ma non urgenti: per questo è importante dedicare sempre una parte dell’agenda ad attività importanti ma ancora non urgenti.

  3. Sei tu il padrone della tua agenda. Quante volte hai guardato la tua agenda e hai scosso la testa, sconsolato, pensando che non puoi fare quel progetto che per te è tanto importante? se non stiamo attenti, è l’agenda che comanda noi, quando dovrebbe essere il contrario.

Guarda il video e, se vuoi sviluppare un’Agenda di altissima qualità, inizia il nostro corso di e-learning online cliccando il pulsante qui a fianco.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *