Le abitudini

Il 95% dei nostri pensieri e il 45% dei nostri comportamenti sono abitudini. Le abitudini sono quindi un elemento fondamentale per il successo, o il fallimento, di un obiettivo, per costruire relazioni efficaci con i nostri team e le persone intorno a noi e per riuscire a navigare in modo efficace attraverso le difficoltà.
In questo video Lorenzo Paoli spiega la struttura delle abitudini, come si formano nella nostra mente e perché sono così importanti.

Prima di seguire regole scritte precise, occorre imparare la flessibilità nelle abitudini che abbiamo e che, in un mondo che cambia, presto potrebbero non essere più utili.

Le abitudini sono atteggiamenti e comportamenti di routine che definiscono i risultati che abbiamo.

 

La nostra vita, l’operatività delle organizzazioni, i lavori di un team, sono complessi reti di abitudini che possono rendere le persone estremamente efficaci oppure portare a risultati mediocri.

 

Il successo di un progetto, la capacità di raggiungere obiettivi complessi, i risultati di lungo termine non derivano quasi mai da azioni singole. Come non si diventa campioni di uno sport in una sola gara, così risultati importanti in qualsiasi settore si raggiungono solo con la costruzione di abitudini che rendano automatici comportamenti efficaci.

 

In Novaxia studiamo, analizziamo ed alleniamo abitudini di eccellenza.

 

Abbiamo diviso le abitudini in tre grandi famiglie:

 

  • Abitudini mentali
  • Abitudini emozionali
  • Abitudini di performance

 

Abitudini mentali

 

sono le abitudini che formano il nostro stile di pensiero, cioè il modo in cui creiamo convinzioni, arriviamo a conclusioni, risolviamo problemi, siamo creativi e molto altro.

Abitudini mentali efficaci ci portano ad essere proattivi, innovativi e grandi problem-solver. Ci permettono di credere in noi stessi, di mantenere il focus su soluzioni efficaci e lo sguardo sul nostro obiettivo.

Abitudini mentali inefficaci portano a commettere sempre gli stessi errori, a non trovare alternative alle sfide e alle difficoltà che affrontiamo e a costruire stili di pensiero che ci danneggiano.

 

 

Abitudini emozionali

 

L’Intelligenza Emotiva è la capacità di gestire le emozioni ed essere efficaci nella vita e durante le sfide della nostra vita.

L’Intelligenza Emotiva è una competenza e, come tale, può essere allenata e migliorata. Avere una buona Intelligenza Emotiva significa avere, ad esempio, le seguenti competenze:

  • relazionarsi con gli altri
  • avere buona autostima e stima degli altri
  • avere fiducia degli altri e riuscire a far sì che gli altri si fidino di noi
  • Essere in grado di raggiungere obiettivi di lungo termine
  • Gestire i conflitti
  • Ascoltare
  • Essere flessibili
  • Essere resilienti e capaci di gestire una crisi
  • Essere proattivi e padroni del proprio destino
  • Gestire lo stress

 

Abitudini di performance

 

Ognuno di noi, come professionisti, manager, imprenditori, dobbiamo avere delle competenze in cui essere eccellenti. Come l’atleta deve allenare comportamenti specifici nel suo sport che lo rendono il migliore, così oggi, in un mondo dove la differenziazione è quello che dà valore e vantaggio competitivo, nel nostro settore dovremo allenare attività chiave fino a padroneggiarle.