Blog

Nov 12

Cambiare le abitudini in azienda – La consapevolezza della cultura aziendale

La cultura aziendale è fatta di routine, di abitudini che i manager e i team, dopo qualche tempo, non si rendono neanche conto di avere.

Le abitudini infatti scendono sotto il nostro livello di consapevolezza: dopo qualche tempo, non ci rendiamo neanche conto di avere creato abitudini inefficaci e continuiamo a ripetere gli stessi comportamenti che ci danneggiano perché ormai siamo entrati nella nostra zona di comfort.

La cultura aziendale è fatta di routine, abitudini ormai parte del DNA dell’organizzazione, che spesso non sono scritte nelle Guideline o nella Mission aziendale, ma che si sono sviluppate per una combinazione di leadership, prassi e storia aziendale.

Un esempio classico che notiamo in alcune aziende sono le riunioni di ore, spesso duplicate, con persone che hanno un interesse solo tangenziale rispetto all’argomento discusso, che spesso non portano all’esecuzione di un piano d’azione ben preciso.

Il modo di gestire le riunioni è diventato cultura aziendale e, anche se magari le persone si lamentano della loro inefficacia, continuano a ripetere gli stessi comportamenti.

I manager devono essere quindi in grado di avere una visione che vada sopra le abitudini, per poterle cambiare, per generare comportamenti nuovi che, lentamente, diventano un nuovo patrimonio aziendale, più efficace.

Per farlo devono rendersi conto che quello che succede in questo momento in azienda debba essere dato per scontato: i comportamenti, le azioni e i risultati si possono cambiare. Devono cominciare a concentrarsi sui singoli processi: “come siamo gestendo le riunioni e cosa non sta funzionando?”.

Quando si osservano da vicino le routine create tra i team in azienda, si comincia a vedere la possibilità di cambiare le routine inefficaci: si prende consapevolezza dei comportamenti che ci stanno danneggiando. Un’altra sfida da superare è la resistenza al cambiamento: le persone sono creature di abitudine e anche davanti ad abitudini inefficaci, spesso preferiscono mantenere quell’abitudine piuttosto che cambiare.

I manager devono quindi coinvolgere i team nel cambiamento, per farli sentire parte del processo e dare anche a loro consapevolezza dell’inefficacia delle abitudini attuali.

Il processo richiede tempo, ma una volta che un’abitudine efficace viene inserita in azienda, questa verrà moltiplicata nel tempo e diventerà patrimonio aziendale, moltiplicando i suoi effetti per tutta l’organizzazione.

Anche per questo motivo, in Novaxia abbiamo creato programmi di blended Learning con il supporto della nostra piattaforma e-learning: in questo modo le aziende possono allenarsi in modo continuo e sostenibile quando l’aula è ormai conclusa e i comportamenti però devono ancora essere ripetuti perché si possano consolidare.

I nostri programmi di e-learning con Coach professionisti accreditati ICF permettono a tutte le persone nell’organizzazione di allenarsi nel tempo senza dovere tornare in aula. Inoltre, quando team leader si allenano, la piattaforma e-learning permette anche alle persone sotto di loro, che non beneficiano della formazione, di seguire lo sviluppo di nuovi comportamenti e di allenarsi nella piattaforma e-learning con un programma dedicato.

Abbiamo sviluppato il sistema di Blended Learning perché sappiamo, dopo quasi vent’anni di esperienza nel settore, che i nuovi comportamenti non vanno ricordati, ma allenati, e gli allenamenti nella piattaforma e-learning permettono alle persone di allenarsi.

Novaxia, schermata
Vai alla piattaforma Drive

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *